Contattaci subito: 055 5387207

Studio Medico Fra' Bartolomeo – Chirurgia e medicina estetica, dermatologia

Laser e tecnologie

In forma prima dell’estate? Più facile con l’aiuto delle tecnologie laser

· Laser e tecnologie, News · Comments Off on In forma prima dell’estate? Più facile con l’aiuto delle tecnologie laser

Da un sondaggio(*) effettuato via web da “QSObservatory” su un campione di 1.800 cittadini adulti, emerge che dieta e attività fisica non sono le uniche strategie scelte per affrontare la “prova costume”. Nel programma di “remise en forme” sempre più italiani desiderano inserire un trattamento di medicina estetica laser.
Vediamo quali sono le scelte delle donne, e cosa invece preferiscono gli uomini.

Il tempo stringe, e sembra che sette italiani su dieci (68%) siano già impegnati a migliorare il proprio aspetto in vista della bella stagione; oltre a dieta (70%) e attività fisica (61%), molti ritengono importante anche ricorrere a trattamenti mirati di medicina estetica, ad esempio l’epilazione sia femminile che maschile (39%) ed il resurfacing laser (27%).
Ma chi sono i protagonisti di questo sondaggio web proposto sui principali social, forum, blog, e community? Si tratta in particolare di giovani manager (55%) e professionisti (56%), donne e uomini, residenti in grandi città come Roma e Milano, che ritengono importante la cura del proprio aspetto e cercano soluzioni efficaci ma non invasive, che non comportino l’interruzione della vita sociale e lavorativa.

Uomini e donne: tecnologia laser ma scelte diverse

Il resurfacing con laser CO2 frazionato, in particolare, sembra essere la scelta prevalente delle donne che desiderano un ringiovanimento generale della cute, miglioramento della texture e della luminosità: questo trattamento in effetti ha tempi di recupero relativamente brevi, a fronte di risultati eccellenti. Va considerato però che dopo il resurfacing, che promuove una completa rigenerazione della pelle, è importante evitare di esporsi al sole per qualche settimana, il consiglio perciò è di programmare bene i tempi.

Cosa motiva invece gli uomini nella loro scelta prevalente, l’epilazione laser? Semplicemente la fiducia in un trattamento ormai riconosciuto come sicuro e di comprovata efficacia, che permette di liberarsi in maniera duratura dei peli indesiderati, sia per esigenze puramente estetiche che per necessità legate a particolari sport.
E’ naturale che questa esigenza sia avvertita in modo particolare in questo periodo; e preferibile però iniziare quanto prima, perché l’epilazione con laser richiede un certo numero di sedute per eliminare progressivamente tutti i bulbi piliferi, dal momento che colpisce e disattiva solo quelli in fase di crescita attiva al momento del trattamento.
L’esposizione solare, inoltre, non è consigliata nel periodo in cui si effettuano le sedute laser, anche perché i risultati migliori si ottengono se la pelle non è abbronzata e c’è maggior differenza cromatica rispetto al pelo.

Con il laser via anche cuscinetti, cellulite e ritenzione idrica

Quali altri trattamenti laser non invasivi possono aiutarci ad arrivare in forma alla stagione estiva? Molti, anche e soprattutto per eliminare l’adipe localizzato e la cellulite: la cavitazione medica, in primis, che offre ottimi risultati in 5/6 sedute, la sinergia di ultrasuoni e radiofrequenza per rimodellare la silhouette in poche settimane, ed altri ancora. Per individuare la miglior strategia in base alle proprie esigenze, il primo passo è effettuare al più presto un consulto personalizzato.

Approfondimenti sul sito: www.centrolaserfirenze.it
(*)Fonte: Adnkronos

Ringiovanimento vaginale senza chirurgia, oggi si può.

· Laser e tecnologie, News · Comments Off on Ringiovanimento vaginale senza chirurgia, oggi si può.

La donna di oggi desidera conservare un aspetto fresco e giovanile in ogni fase della vita, ma non solo esteriormente: è altrettanto importante che possa sentirsi desiderabile e avere una vita intima appagante anche dopo la menopausa.
Oggi è possibile eliminare tanti piccoli disturbi della sfera intima con un trattamento ambulatoriale semplice e indolore, conosciuto come “re-vagination” o ringiovanimento intimo. In questo caso il termine non si riferisce solo a un ringiovanimento estetico: il trattamento stimola in modo naturale i tessuti delle parti intime femminili, combattendo l’atrofia vaginale e un’ampia gamma di disturbi funzionali ad essa correlati.

In cosa consiste il ringiovanimento vaginale non chirurgico?

Si tratta di una terapia innovativa, “dolce” ma estremamente efficace, per combattere un problema comune e molto spiacevole per le donne: la perdita del trofismo vaginale, con tutti i disturbi e fastidi che ne derivano.
Se svolta utilizzando un’apparecchiatura di ultima generazione, come Thermal Therapy Physio Vagla stimolazione mirata dei tessuti vaginali è sicura e indolore.
Sfruttando l’energia delle onde elettromagnetiche ad alta frequenza, il trattamento diringiovanimento vaginale stimola la naturale produzione di collagene, con un effetto ringiovanente delle mucose; grazie al miglioramento della condizione dei tessuti si ha un’attenuazione di tutti i sintomi indesiderati, come secchezza, bruciore e sensazioni dolorose nei rapporti intimi.

Quali patologie possiamo contrastare con Thermal Therapy Physio Vag?

E’ possibile elaborare protocolli estremamente personalizzati per il trattamento ambulatoriale non invasivo di varie patologie funzionali.
Migliorando il trofismo dei tessuti possiamo innanzitutto attenuare la secchezza vaginale, cancellando le spiacevoli sensazioni di prurito e bruciore che da essa dipendono, ma anche le lievi perdite di urina.
E’ possibile intervenire sul tono del canale vaginale, in caso di lassità delle mucose; questa può essere dovuta ad un parto recente, oppure essere la normale conseguenza dell’invecchiamento e del mutamento delle condizioni ormonali dopo la menopausa.
In entrambi i casi andiamo a stimolare la produzione di collagene, veicolando calore in profondità nei tessuti della vagina e della vulva. In questo modo ne aumentiamo il turgore, l’idratazione e l’essudazione; il canale vaginale recupera il suo calibro naturale.
La diatermia ha un effetto positivo anche sui genitali femminili esterni, piccole e grandi labbra, dal momento che rende i tessuti più tonici, elastici e lubrificati.

Cosa avviene dopo il trattamento?

Alcune pazienti riferiscono un lieve senso di gonfiore, a livello locale, nelle prime ore dopo il trattamento. Questo non preclude il ritorno alle normali attività, osservando solo alcuni semplici accorgimenti che possono accelerare il recupero e rendere migliori i risultati (ad esempio non esporsi a calore eccessivo e evitare rapporti intimi per alcuni giorni).
I vantaggi del ringiovanimento vaginale possono essere apprezzati appieno dopo un certo numero di sedute, lasciando trascorrere un intervallo di tempo sufficiente fra l’una e l’altra perché la formazione di nuovo collagene dia i suoi effetti positivi, con un vero e proprio ripristino funzionale della vagina (re-vagination).

Cavitazione medica, sostituisce la liposuzione?

· Laser e tecnologie, News · Comments Off on Cavitazione medica, sostituisce la liposuzione?

La cavitazione è un trattamento ormai molto conosciuto e apprezzato, che si pone come alternativa non invasiva all’intervento. Permette di ottenere in alcuni casi una riduzione definitiva del pannicolo adiposo nei “punti critici”, ma in cosa si distingue dalla liposuzione?

 

Il primo punto da chiarire: solo la vera cavitazione è efficace

Spesso si sente parlare della lipo cavitazione come trattamento estetico, e si pensa ad una soluzione semplice per ritrovare la forma nel salone di bellezza. In realtà solo i dispositivi per uso medico sono in grado di produrre l’effetto di cavitazione, impiegando ultrasuoni a bassissima frequenza.
Questo è stato dimostrato da studi scientifici già dal 1998 dal Dott. Yoseph Bar-Cohen, collaboratore scientifico della NASA.
I trattamenti effettuati sotto supervisione medica possono arrivare in profondità nei tessuti, determinando la disgregazione delle cellule adipose, mentre quelli di tipo estetico possono impiegare per legge solo frequenze più alte (1-3 Mega Hertz), in grado di attenuare al massimo la ritenzione idrica, permettendo così un effetto di “rimodellamento” superficiale e transitorio: più alta è la frequenza, meno in profondità possono scendere gli ultrasuoni.

Cosa succede durante una seduta di cavitazione?

L’apparecchiatura elettromedicale per la cavitazione è dotata di uno speciale manipolo, che durante il trattamento viene fatto scorrere sulla superficie dell’area da trattare. Attraverso il manipolo vengono convogliati all’interno della massa grassa sottocutanea ultrasuoni con precise caratteristiche di frequenza, impostate elettronicamente (30-40 Kilo Hertz).
Nel pannicolo adiposo avvengono una serie di fenomeni fisici che portano alla formazione di microbolle di vapore all’interno degli adipociti, i quali “implodono”, distruggendo la loro membrana esterna e liberando il contenuto di acidi grassi: è questo il vero e proprio effetto di cavitazione. I trigliceridi che fuoriescono dalle cellule disgregate arrivano al fegato attraverso le vie linfatiche, dove vengono metabolizzati come un qualsiasi grasso alimentare.

Quali risultati può dare la cavitazione medica?

Questo trattamento non invasivo è in grado di offrire molti vantaggi: non solo un visibile rimodellamento del profilo corporeo, ma anche l’eliminazione della cellulite e della cute “a buccia d’arancia” (effetto linfodrenante che elimina il ristagno dei liquidi nei tessuti).
Con la cavitazione si veicola calore in profondità, con un effetto positivo sull’ossigenazione dei tessuti e sulla circolazione distrettuale, ciò permette di migliorare l’aspetto della cute asfittica e donare elasticità e tono ai tessuti.
Le zone del corpo che è possibile trattare sono numerose: addome, fianchi, glutei, ma anche le gambe (regione trocanterica, ginocchia, caviglie) e le braccia. A seconda dei casi, è possibile abbinare al trattamento l’impiego di farmaci lipotici in grado di potenziare ulteriormente gli effetti delle sedute.

In quali casi può essere un’alternativa all’intervento?

La liposuzione, se eseguita da un Chirurgo Plastico preparato e esperto, è un intervento indolore e sicuro, che permette di eliminare in un unico tempo gli accumuli adiposi in varie aree del corpo. E’ ovvio che, in quanto atto chirurgico, comporta inevitabilmente l’anestesia e tempi variabili di convalescenza, anche se le tecniche attuali sono molto meno invasive rispetto al passato.
La cavitazione medica è l’unica alternativa valida per tutti quei pazienti che non vogliono affrontare un intervento, tenendo conto però che gli effetti non possono essere raggiunti in una sola volta, ma con un ciclo di 6/10 sedute da effettuare con cadenza settimanale, in modo da consentire all’organismo di smaltire fisiologicamente il grasso “cavitato” fra un trattamento e l’altro.

Nuove tecniche di liposuzione: il metodo Vaser

· Laser e tecnologie, News · Comments Off on Nuove tecniche di liposuzione: il metodo Vaser

La Vaser, acronimo di “Vibration Amplification of Sound Energy at Resonance” rappresenta l’evoluzione più importante della liposuzione tradizionale, frutto di decenni di progresso tecnologico. Con l’apparecchiatura Vaser è possibile “sciogliere” l’ adipe utilizzando l’energia delle onde sonore, in modo che l’aspirazione risulti più delicata, precisa e veloce.

In cosa consiste la liposuzione Vaser

La liposuzione Vaser è un’intervento mini-invasivo, che ci permette di eliminare gli accumuli di grasso indesiderato su molte zone del corpo in modo rapido e indolore, impiegando solo un’anestesia locale.
L’azione dell’apparecchiatura Vaser è “tessuto selettiva”, ed è questa la caratteristica che la rende particolarmente efficace e unica nel suo genere. L’energia prodotta dagli ultrasuoni colpisce esclusivamente la massa grassa senza danneggiare i tessuti connettivi circostanti, i nervi e i vasi sanguigni. Le cellule adipose si rompono e il grasso può essere aspirato con la cannula in modo più delicato e preciso.

I vantaggi di questa tecnica di liposuzione

Con la Vaser è possibile eliminare l’adipe localizzato su parti estese, come in una tradizionale liposuzione, ma anche rimodellare alcune aree del corpo “in alta definizione”, andando letteralmente a scolpire le zone dove i muscoli devono apparire ridefiniti (ad esempio l’addome, le braccia maschili ecc). Con la stessa accuratezza è possibile agire su aree particolarmente delicate, ad esempio il doppio mento, ottenendo risultati uniformi e molto armoniosi.
L’intervento di liposuzione col metodo Vaser ha una durata estremamente variabile, da una a più ore in funzione dell’estensione e del numero delle zone da trattare, come:

  • Addome, fianchi e maniglie dell’amore
  • Pettorali e braccia
  • Glutei , cosce, ginocchia, caviglie
  • Collo e doppio mento

Questo metodo può esser visto come un’opzione meno invasiva e con tempi di recupero più rapidi rispetto alla liposuzione tradizionale, perché si tratta di una metodica più delicata, che causa meno lividi e gonfiore post operatorio. Fra gli altri vantaggi, permette di preservare l’integrità delle cellule adipose, così che si possa impiegare il grasso prelevato per trasferirlo in un’altra area del corpo con la tecnica del lipofilling.
In questo modo è possibile avere un vero e proprio rimodellamento del corpo, togliendo l’ eccesso di adipe locale e aggiungendo volume nelle aree dove dove ciò è desiderabile, come seno e glutei, oppure in varie zone del viso.

Si possono avere risultati ottimi e precisi

La liposuzione Vaser può dare risultati estetici eccellenti, è importante però affidarsi a chirurghi di provata esperienza, ricordando che la tecnologia può solo coadiuvare il lavoro.
Prima di affrontare questo intervento inoltre è importante avere un peso corporeo abbastanza stabile, o nel caso si segua una dieta dimagrante aver compiuto la maggior parte del percorso verso il peso forma. La liposuzione infatti, in qualsiasi sua forma, non è una soluzione per dimagrire ma piuttosto un metodo per rimodellare in modo preciso aree che neppure la perdita di peso, l’esercizio fisico e lo stile di vita corretto sono stati in grado di migliorare.